Perché la terapia breve è dannatamente attuale

Psicoterapie brevi libro

La situazione di crisi che viviamo attualmente rende le terapie brevi decisamente attuali. [immagine Freepik]

Sì, la terapia breve è dannatamente attuale.

Il cambiamento dell’economia mondiale, l’emergenza dei sistemi sanitari, il costo crescente della salute…

La situazione di crisi che viviamo in ogni ambito è vissuta anche dai sistemi istituzionali e privati di cura, dalle persone che hanno bisogno di una psicoterapia, e da noi stessi in qualità di professionisti e di pazienti.

Non è un caso che uno dei libri di maggior successo di Hoyt fu proprio Brief Therapy and Managed Care, in cui intrecciava lo studio delle terapie brevi a quello dei sistemi sanitari organizzati.

E c’era un tema chiave trattato tanto lì quanto, seppur in forma ridotta, in Psicoterapie brevi: quello del cambiamento della richiesta sociale.

Infatti, il cliente stesso, in un mondo più veloce e dai tempi stretti, chiede soluzioni più rapide – seppur nel pieno rispetto della persona e delle sue esigenze personali.

Questi temi spesso interessano meno gli psicoterapeuti… a torto. Perché mai come oggi è fondamentale avere piena consapevolezza di come si orienta il mondo della salute e del benessere, dato che di fronte a un cliente sempre più informato, e a uno Stato sempre più in difficoltà nel rispondere alle esigenze dei cittadini, i professionisti e le strutture private diventano un punto di riferimento per quest’ultimi e devono dunque essere in grado di rispondere alle loro esigenze.

All’argomento Hoyt dedica un breve ma intenso capitolo di Psicoterapie brevi, intitolato La psicoterapia nell’assistenza sanitaria organizzata. Consiglio a tutti sia di leggerlo, per avere un’idea della situazione attuale e delle prospettive future, che di tenersi informati sui cambiamenti del mondo (sanitario e globale) in cui ci troviamo.

 

Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Direttore della collana Brief Therapies

ACQUISTA ORA “PSICOTERAPIE BREVI. Principi e pratiche”!

CLICCA QUI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...