21 suggerimenti: #19 Quando sei bloccato chiedi aiuto al paziente

psicoterapie brevi libroA volte, di fronte alla mancanza di progressi, alcuni terapeuti possono fare l’errore di dare la colpa al paziente: “è resistente”, “non collabora”, “non ha abbastanza motivazione”, “è troppo grave”…

Tutti ci blocchiamo, ricorda Hoyt in Psicoterapie brevi, in cui invita il terapeuta prima di tutto a consultare il paziente.

È incredibile quanto a volte sia risolutore chiedere: “Secondo te cosa occorrerebbe, ora, per fare un progresso?”. E naturalmente, ricordiamoci dei nostri colleghi: spesso uno scambio con loro può essere illuminante.

 

Flavio Cannistrà
Psicologo, Psicoterapeuta
Direttore della collana Brief Therapies

ACQUISTA ORA “PSICOTERAPIE BREVI. Principi e pratiche”!

CLICCA QUI.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...